Procedure per viaggiare alle Azzorre (Novembre 2021)

A partire dal 1 settembre 2021, tutti i passeggeri in viaggio verso o all’interno delle Azzorre, per lasciare l’Italia, dovranno essere muniti del Certificato Verde Digitale COVID 19, rilasciato dal Ministero della Salute. Queste le modalità di ottenimento: A) Vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo. B) Guarigione e termine dell’isolamento in seguito all’infezione. C) Effettuazione del test SARS-CoV-2, metodologia RT-PCR, entro le 72 ore prima della partenza oppure tampone rapido entro le 48 ore prima della partenza. 

A tutti i passeggeri è richiesta, inoltre, la compilazione del dPLF per l’ingresso in Portogallo (compila)

Ai passeggeri sotto i 12 anni è consentito l’ingresso alle Azzorre anche senza il test SARS-CoV-2.

Per il rientro in Italia, chi non è vaccinato dovrà sottoporsi ad un tampone molecolare o test rapido nelle 48 ore prima del ritorno.

Prima di rientrare in Italia è necessario compilare il Passenger Locator Form digitale (dPLF) per l’Italia  (compila) e contestualmente anche quello per il Portogallo (compila), essendo le Azzorre considerate territorio extra continentale.